martedì 23 maggio 2017

Pensateci!

Prima di giudicare la mia vita, prima di sentenziare e condannarmi, prima di dirmi che cosa devo e non devo fare, provate ad ascoltarmi.
Non sto rifiutando consigli, sto prendendo le distanze da chi mi giudica con spocchia e saccenza.
Poi ne riparliamo.

lunedì 22 maggio 2017

Diamo i numeri.

Dall'uno al cinque. E con essi, una corona dell'avvento, un pacchetto regalo, un pupazzo di neve, un cardinal e babbo natale:
Una piccola parte della domenica pomeriggio è stata dedicata al calendario dell'avvento...

domenica 21 maggio 2017

Ci ho provato

Ieri sera sono andata ad una cena della leva. Quella del '67. La mia.
Non li ho ancora, i fatidici 50, anche se non manca poi moltissimo.
Sono stata bene, mi sono anche divertita a cantare a squarciagola accanto alle mie coetanee che mi hanno coinvolto e che, guarda caso, fanno parte del Musicanto (la Giò, per la cronaca, lo dirige pure e lo incita come non mai!) ma mi sono sentita fuori posto.
In fondo, la leva nei paesi è un ritrovo di compagni di scuola, elementari, medie, magari anche superiori se si ha scelto lo stesso indirizzo. Io, le scuole, le ho fatte tutte a quattrocento chilometri da qui e non avevo nemmeno ricordi da condividere con la quarantina di persone che erano a tavola con me. Solo che non ho nemmeno più contatti con quelli della mia città, persi tutti dal primo all'ultimo nei trent'anni da migrante interno, forse uno o due sono "amicizie" su feisbuc ma finita lì, un post che appare ogni tanto. Nessun rimpianto, sono contenta della mia vita, delle mie scelte, però questa è anche la dimostrazione di quanto i paesani facciano gruppo ma solo tra di loro.

sabato 20 maggio 2017

Misteri

L'ho tirata fuori dal freezer e scaldata in padella con un po' di burro. Non mi ricordo come l'avevo fatta, probabilmente pomodoro, salsiccia e qualche formaggio (ma quale?) ma era proprio buona.
Era tanto che non mi mangiavo un bel e buon piatto di pasta. Devo continuare a rovistare nel congelatore per svuotarlo e sperare di trovare altre cose così.

venerdì 19 maggio 2017

ABC

Decisamente veloce questo "abbecedario" della ricamatrice di LHN:
Uscito per la fiera americana di Nashville, visto-piaciuto-e-preso, e soprattutto realizzato su una banda Vaupel comprata al Telaio di Povolaro "perché può sempre servire", con appendino facente parte delle stesse scorte della banda.

giovedì 18 maggio 2017

I colori dell'autunno

Quel quarto mancante stona un po' ma devo assolutamente aspettare almeno il 1° giugno per iniziare a riempirlo!
E poi bisognerà cercare la tela per il prossimo Parolin!

mercoledì 17 maggio 2017

Lentamente

Sono tornate quelle di prima, ignobilmente lente e inutili.
Martedì 9 ho ricevuto due avvisi di scadenza e stranamente erano timbrati:
27 aprile. Immagino siano stati spediti ALMENO il 26. Da Rho. 12 giorni di calendario e 9 lavorativi per due buste inutili, visto che, oltretutto, avevo già provveduto in autonomia la settimana precedente.
Stessa cosa per l'avviso di una carta spesa, spedito il 17 aprile e ricevuto un paio di settimane dopo, quando ormai la carta era già stata ampiamente e ripetutamente utilzzata.

martedì 16 maggio 2017

Piccolezze

Un piccolo lavoro che avevo fatto un anno fa come premio per una lotteria del raduno delle Trivenete. Poi non lo trovavo più e ho ricamato qualcos'altro. Stessa cosa per il raduno autunnale. Segno che non vuole andarsene da casa mia.
Schema di Veronique Enginger pubblicato su uno dei pochi numeri in italiano della rivista Point de croix alcuni anni fa, incorniciato direttamente nel telaio dove l'ho ricamato.

lunedì 15 maggio 2017

Una casa dai balconi fioriti

E quindi non è la mia:
Non è centrata rispetto ai due disegno sopra perché in realtà non lo sono loro.
Si tratta della quinta tappa del sal di Maryse del 2017, finita da diversi giorni ma mi ero dimenticata di pubblicare lo stato di avanzamento del ricamo.

domenica 14 maggio 2017

Reazioni

"Ragazzi, domani è la festa della mamma e io ho deciso che domani faccio festa."
"E noi che cosa mangiamo?" chiede il quattordicenne.
"Io preparo per noi e tu ti arrangi, mamma" risponde il dodicenne.
Direi che stanno raggiungendo una certa indipendenza, soprattutto il dodicenne.